Come sono tassabili Bitcoin e altre criptovalute?

Le tasse di Bitcoin rimangono molto ambigue più di un decennio dopo il suo inizio. Sebbene la criptovaluta fosse destinata a utilizzare le transazioni quotidiane, non ha ancora guadagnato popolarità come valuta. Nel frattempo, gli speculatori e i trader che cercano di eliminare la volatilità della valuta sono rapidamente cresciuti in popolarità.

L’Internal Revenue Service ha analizzato le transazioni bitcoin nell’avviso 2014-21. Secondo l’agenzia, le criptovalute saranno riconosciute come beni simili a proprietà. Nel 2019, l’IRS ha incluso un modulo 1040 per determinare se un contribuente ha effettuato transazioni di criptovaluta durante l’anno fiscale.

Le attività sono soggette a una serie di tasse diverse, a seconda della natura della transazione. Tuttavia, a causa delle caratteristiche e delle applicazioni uniche di Bitcoin, ci sono numerose eccezioni. https://bitcoinscircuit.com utilizzato per il trading di bitcoin che puoi anche visitare di seguito per informazioni sulle tasse sui bitcoin.

Tassazione delle criptovalute

Numerosi individui sottolineano rapidamente che poiché nessun governo sostiene le criptovalute, è meno regolamentato rispetto alle valute legali come il dollaro o l’euro. Molti hanno affermato che la mancata regolamentazione degli investitori bitcoin ha comportato il loro coinvolgimento in transazioni evasive e anonime che eludevano la tassazione. È tassato in modo simile alle azioni ordinarie o alle attività comparabili. Cioè, le tasse crittografiche che paghi sono identiche alle tasse richieste quando vendi o scambi beni di capitale per un profitto o una perdita.

Ad esempio, quando acquisisci un oggetto di capitale, che si tratti di azioni, obbligazioni, borse di studio, proprietà, Bitcoin o altri investimenti, inizi ad acquistarlo in base al costo. Quando vendi i tuoi beni, devi confrontare il tuo reddito netto con la base di partenza per vedere se hai una perdita o un guadagno di capitale. Se il profitto supera la tua base di costo iniziale, realizzerai una plusvalenza. Se la situazione è invertita, sarai bloccato in una perdita di capitale.

Come sono tassabili Bitcoin e altre criptovalute?

Calcolo delle tasse

Confrontare le entrate nette e la base dei costi non è l’unico modo per determinare l’importo delle tasse sui bitcoin che devi pagare quando acquisti e vendi criptovaluta. Inoltre, è necessario considerare la durata della proprietà del bene poiché ciò può influire sul tipo di plusvalenza o minusvalenza rilevata. Puoi considerare i tuoi guadagni o perdite di Bitcoin come a breve termine” o “a lungo termine”, a seconda della durata del tuo Bitcoin. Questa distinzione avrà un impatto significativo sul numero di tasse crittografiche che paghi.

Perdite e guadagni in conto capitale (breve termine). Quando acquisti e vendi un bene in 365 giorni, realizzi una plusvalenza a breve termine o una perdita di capitale a breve termine a seconda che tu venda per più o meno di quanto hai acquistato per questo. Nel 2021, l’IRS avrà sette scaglioni di imposta sul reddito regolari che vanno dal 10% al 37%.

Guadagni e perdite di capitale (a lungo termine). Dopo un anno, se acquisti e vendi un bene, il tuo profitto netto di vendita e la base dei costi differiranno a causa di una plusvalenza o perdita a lungo termine. Generalmente, pagherai meno tasse su un profitto a lungo termine di quanto pagherai su un profitto a breve termine, poiché le aliquote sono spesso inferiori. Il tuo reddito determina la tua tariffa.

Anche le plusvalenze e le minusvalenze possono essere compensate. Tuttavia, il risarcimento deve essere applicato prima a guadagni e perdite simili. Ad esempio, i tuoi guadagni a breve termine vengono inizialmente ridotti, seguiti dai tuoi profitti a lungo termine. Le minusvalenze possono essere utilizzate per compensare fino a $ 3.000 di reddito ordinario se sono ancora accessibili.

Come sono tassabili Bitcoin e altre criptovalute?

Ci sono tasse su di me?

Le tue tasse cripto-monetarie sono calcolate in base alle tue entrate annuali e alla durata dei tuoi mesi cripto.

Se mantieni la tua criptovaluta per un anno o più, qualsiasi profitto sarebbe definito come plusvalenze a lungo termine a tasso inferiore moltiplicate per il tuo reddito annuo.
Se guadagni bitcoin tramite il mining o ricevi una commissione promozionale o un pagamento per beni o servizi, devi considerarlo un reddito imponibile regolare. Devi l’intero valore del bitcoin alla tua normale aliquota dell’imposta sul reddito il giorno in cui lo acquisisci.

Inoltre, ottieni fondi criptomonetari da queste attività e successivamente spendili o vendili per il loro valore.

È vero che devo le tasse sui bitcoin?

Dipende da come ottieni e utilizzi il tuo bitcoin e se paghi le tasse su di esso.

Hai mai provato a minare criptovalute? Il termine crittografia “mining” si riferisce al modo in cui i computer risolvono equazioni difficili per acquisire dati blockchain. Puoi essere ricompensato con nuovi token crittografici per questo lavoro. Devi delle tasse sul valore complessivo della tua operazione di mining di criptovaluta.
Hai ricevuto criptovaluta come premio o tramite un airdrop? Se ottieni criptovalute come parte di uno sforzo di marketing o di un airdrop, è un reddito imponibile.
Sei stato risarcito per beni o servizi resi in criptovaluta? Rispetto a un pagamento in contanti, il tuo cliente potrebbe potenzialmente essere debitore dell’imposta sul reddito se il valore del suo crittografo supera l’importo pagato.

Come sono tassabili Bitcoin e altre criptovalute?

Leave a Reply

Your email address will not be published.