Bitcoin vs Ripple: qual è la differenza?

Bitcoin contro Ripple: una panoramica

Dall’esterno, l’universo degli investimenti in criptovalute sembra limitato al bitcoin. Essendo la criptovaluta più conosciuta, il bitcoin è il leader nella capitalizzazione di mercato e nella trazione complessiva con gli investitori.

Ma ci sono molte altre opzioni per coloro che sono interessati a diversificare il proprio portafoglio e a sperimentare monete che offrono una visione diversa del concetto di valute digitali. XRP di Ripple è uno di questi. Nel luglio 2021, la criptovaluta si è classificata al sesto posto in termini di capitalizzazione di mercato totale. Diamo un’occhiata più da vicino a ciò che distingue XRP da Bitcoin e altri principali token digitali.1

Punti chiave

Ripple è la società che sta dietro XRP, la criptovaluta.
Le conferme delle transazioni Bitcoin possono richiedere molti minuti con costi di transazione elevati, mentre le transazioni XRP vengono confermate in pochi secondi con costi ridotti.
XRP è una tecnologia nota principalmente per la sua rete e il suo protocollo di pagamento digitale.
Molte grandi banche utilizzano il sistema di pagamento XRP.

Bitcoin vs Ripple: qual è la differenza?

Bitcoin

Bitcoin opera su un registro pubblico blockchain che supporta una valuta digitale utilizzata per facilitare i pagamenti di beni e servizi. La rete bitcoin si basa sul concetto blockchain, un registro pubblico di transazioni verificate e registrazione.

I minatori verificano le transazioni su base continuativa e le aggiungono alla blockchain di Bitcoin. In cambio del loro tempo e della potenza di calcolo necessaria per convalidare il registro in questo modo, i minatori vengono ricompensati con BTC dopo aver convalidato con successo le transazioni.2
Ondulazione

XRP è la criptovaluta nativa per i prodotti sviluppati da Ripple Labs. I suoi prodotti sono utilizzati per il regolamento dei pagamenti, lo scambio di asset e i sistemi di rimessa che funzionano più come SWIFT, un servizio per i trasferimenti internazionali di denaro e sicurezza utilizzato da una rete di banche e intermediari finanziari.3 XRP è pre-minato e utilizza un metodo meno complicato di mining rispetto a Bitcoin.

Nei reportage, XRP e Ripple sono spesso usati in modo intercambiabile. Entrambi sono in realtà diversi. Ripple è il nome della società e della rete dietro la criptovaluta XRP.

La società è stata fondata come rete di fiducia peer-to-peer che sfruttava i social media. Gli utenti all’interno di una rete potrebbero aggirare le banche e fare prestiti e aprire linee di credito tra loro. Ma la rete non è riuscita a decollare.

Nel 2012, tre anni dopo che Bitcoin ha inaugurato l’era delle criptovalute, Ripple ha cambiato rotta ed è diventata OpenCoin, una rete per i trasferimenti di denaro in cui grandi aziende e società di servizi finanziari hanno agito come controparti nelle transazioni.4

XRP, la sua criptovaluta, è stata lanciata nello stesso anno con 80 miliardi di token alla società e 20 miliardi ai suoi co-fondatori. Lo scopo di XRP era quello di fungere da meccanismo intermedio di scambio tra due valute o reti. OpenCoin è diventato Ripple Labs nel settembre 2013.5

Ripple si descrive come una rete di pagamenti globale e annovera tra i suoi clienti le principali banche e servizi finanziari. XRP viene utilizzato nei suoi prodotti per facilitare una rapida conversione tra valute diverse.

Bitcoin vs Ripple: qual è la differenza?

Differenze chiave

Le principali differenze tra Bitcoin e XRP sono le seguenti:

Entrambi hanno metodi diversi per convalidare le transazioni

Invece di utilizzare il concetto di blockchain mining, la rete Ripple utilizza un meccanismo di consenso distribuito unico per convalidare le transazioni in cui i nodi partecipanti verificano l’autenticità di una transazione conducendo un sondaggio. Ciò consente conferme quasi istantanee senza un’autorità centrale.

Il risultato è che XRP rimane decentralizzato ed è più veloce e affidabile di molti dei suoi concorrenti. Significa anche che il sistema di consenso XRP consuma quantità trascurabili di energia rispetto a Bitcoin, che è considerato un maiale energetico.
XRP è più economico e più veloce di Bitcoin

A causa della natura complicata e intensiva del mining utilizzato nella criptovaluta, le conferme delle transazioni Bitcoin possono richiedere molti minuti e sono associate a costi di transazione elevati. Le transazioni XRP vengono confermate in pochi secondi e generalmente avvengono a costi molto bassi.

Simile alla commissione di elaborazione delle transazioni bitcoin, le transazioni XRP vengono addebitate. Ogni volta che viene eseguita una transazione sulla rete Ripple, all’utente (individuo o organizzazione) viene addebitato un piccolo importo di XRP.

Bitcoin vs Ripple: qual è la differenza?

XRP ha più monete sul mercato

Circa 1 miliardo di XRP sono stati pre-minati al momento del lancio e sono stati rilasciati gradualmente sul mercato dai suoi principali investitori. Al contrario, l’offerta di Bitcoin è limitata a 21 milioni, il che significa che ci saranno solo 21 milioni di Bitcoin esistenti. La scarsità artificiale di BTC ha contribuito a generare interesse da parte degli investitori per il suo potenziale come riserva di valore.
XRP e Bitcoin hanno meccanismi di circolazione diversi

I bitcoin vengono rilasciati e aggiunti alla rete man mano che i minatori li trovano. Non aderiscono a un programma di rilascio e la loro fornitura dipende principalmente dalla velocità della rete e dalla difficoltà dell’algoritmo utilizzato per estrarre le monete.

Un contratto intelligente controlla il rilascio di XRP. Ripple ha pianificato di rilasciare un massimo di 1 miliardo di token XRP ogni mese come disciplinato da uno smart contract integrato; la tiratura attuale è di oltre 50 miliardi.

Qualsiasi parte inutilizzata dell’XRP in un determinato mese verrà spostata di nuovo su un conto di deposito a garanzia. Questo meccanismo garantisce che non ci sarà alcuna possibilità di uso improprio a causa di un eccesso di offerta di criptovalute XRP e ci vorranno molti anni prima che tutte le criptovalute siano disponibili.

Nel complesso, XRP è migliore per tempi di elaborazione inferiori e costi di transazione inferiori rispetto a bitcoin.

Bitcoin vs Ripple: qual è la differenza?

Esempio di Bitcoin contro Ripple

Per comprendere entrambi con i confronti del mondo reale, di seguito sono riportate alcune analogie.

Peter, che vive in America, visita Walmart e paga i suoi acquisti in dollari USA. Può anche usare i suoi dollari USA per acquistare altre valute per il trading e gli investimenti, come GBP o JPY, e venderle in un secondo momento per un profitto o una perdita.

Bitcoin è una valuta digitale equivalente, un’alternativa ai dollari statunitensi reali, ad esempio.9 Peter può effettuare un acquisto e pagarlo in bitcoin, oppure può acquistare bitcoin per il trading e gli investimenti e rivenderli in un secondo momento per profitto o perdita, proprio come fare trading con qualsiasi altra valuta fiat come GBP o JPY.

Se Peter in America vuole inviare $100 a Paul in Italia, può farlo dando istruzioni alla sua banca americana di eseguire la transazione. Dopo aver preso gli addebiti necessari, la banca americana di Peter emetterà istruzioni utilizzando l’attuale sistema SWIFT che accrediterà sul conto bancario italiano di Paul l’equivalente in euro (o USD). Questo processo può comportare costi elevati ad entrambe le estremità e richiede un certo numero di giorni per l’elaborazione.

Entra in Ripple, il sistema di pagamento e regolamento che ha anche una valuta, l’XRP.10

Il sistema di pagamento di Ripple utilizza token XRP per il trasferimento di risorse sulla rete Ripple.11 Gli stessi $ 100 possono essere convertiti istantaneamente da Peter in token XRP equivalenti, che possono essere immediatamente trasferiti sull’account di Paul tramite la rete Ripple.

A seguito di opportuna verifica e autenticazione della transazione da parte della rete decentralizzata Ripple, Paul riceverà i token XRP. Avrà la possibilità di riconvertirlo in USD o in qualsiasi altra valuta di sua scelta, o addirittura conservarlo come token XRP. Il processo di verifica è più veloce di quelli di bitcoin e dei tradizionali sistemi di trasferimento di denaro.

Bitcoin vs Ripple: qual è la differenza?

La linea di fondo

Mentre Ripple funziona in modo un po’ più complicato, l’esempio sopra spiega il suo funzionamento di base. Il sistema Ripple ha un punteggio migliore rispetto alla rete bitcoin per i suoi tempi di elaborazione inferiori e i costi di transazione inferiori.87 D’altra parte, BTC è generalmente più diffuso e meglio conosciuto di XRP, dandogli il vantaggio in altri modi.12

Bitcoin rimane un sistema veramente pubblico che non è di proprietà di nessun singolo individuo, autorità o governo.9 La rete Ripple, sebbene decentralizzata, è di proprietà e gestita da una società privata con lo stesso nome.13 Nonostante entrambi abbiano i loro token di criptovaluta unici, i due popolari sistemi virtuali si rivolgono a usi diversi.

Investire in criptovalute e altre offerte iniziali di monete (“ICO”) è altamente rischioso e speculativo e questo articolo non è una raccomandazione da parte di Investopedia o dello scrittore di investire in criptovalute o altre ICO. Poiché la situazione di ogni individuo è unica, prima di prendere qualsiasi decisione finanziaria dovrebbe sempre essere consultato un professionista qualificato. Investopedia non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito all’accuratezza o alla tempestività delle informazioni qui contenute.

Bitcoin vs Ripple: qual è la differenza?

Leave a Reply

Your email address will not be published.