Diverse strategie di trading di criptovaluta

Quali strategie di trading di criptovaluta puoi adottare per aumentare le tue partecipazioni? In questa guida, trattiamo la leva finanziaria, lo short trading e la media dei costi in dollari

Molte persone che stanno cercando di investire in criptovalute, principalmente altcoin, lo fanno per moltiplicare in seguito le loro partecipazioni in Bitcoin.

Ci sono una grande quantità di cripto-investitori, in particolare investitori al dettaglio, che scelgono di acquistare altcoin o IEO nella speranza che la moneta aumenti di valore rispetto a Bitcoin.

Tuttavia, dal boom delle ICO del 2017, ci sono meno opportunità di qualità da sfruttare per gli investitori. Alcuni si stanno ancora aggrappando alle loro borse, ma la maggior parte ha già venduto in perdita per Bitcoin.

Ci sono altre strategie che potrebbero essere applicate in modo che i cripto-investitori abbiano la possibilità di aumentare i propri portafogli?

Diverse strategie di trading di criptovaluta

Leva e margine di trading

Con il trading con leva o margine, stai essenzialmente prendendo in prestito fondi per sfruttare (o aumentare) la tua posizione. In sostanza, ogni punto percentuale guadagnato viene moltiplicato per il numero di volte in cui stai sfruttando le tue partecipazioni. Se stai usando, ad esempio, una leva 10x, significa che una variazione dell’1% sarebbe pari al 10%. Ovviamente, quando il mercato si muove al contrario, anche ogni punto percentuale di perdita viene moltiplicato. E a seconda di quanta leva usi, c’è la possibilità che tu possa liquidare le tue intere partecipazioni. Maggiore è la leva finanziaria, maggiori sono le possibilità di liquidazione.

In poche parole, se fai leva sul commercio, non diventare troppo avido. Altrimenti, c’è un’alta probabilità che tu possa perdere tutto.

Quando un trader utilizza una strategia short, significa che sta scommettendo contro il prezzo di un asset. Ciò significa che utilizzeresti questa strategia se ti aspettassi un mercato ribassista di Bitcoin, ad esempio.

Lo short trading può essere complicato grazie alla volatilità delle criptovalute. Anche sulla strada per registrare massimi, lo short trading può essere una buona strategia. Certo, c’è molto rischio dato il ciclo di mercato.

Questa strategia viene utilizzata principalmente durante i mercati ribassisti – o quando i trader ne prevedono uno – dato che è più facile seguire i cicli piuttosto che contro di essi.

Gli strumenti più utilizzati per lo short trading di Bitcoin sono il margin trading (leva), i derivati ​​e i contratti futures.

Diverse strategie di trading di criptovaluta

Costo medio in dollari

Considerato il “rifugio sicuro” degli investitori a lungo termine, ciò che significa la media del costo in dollari è semplicemente acquistare Bitcoin, o qualsiasi altra criptovaluta, su base ricorrente. Questo può essere ogni giorno, settimana o mese. Di solito, i sostenitori della strategia di cui sopra preferiscono fissare determinati giorni per effettuare acquisti e attenersi al loro programma, quasi come un addebito diretto. Gli acquisti vengono effettuati all’incirca alla stessa ora in modo che il bene venga sempre acquistato indipendentemente dal prezzo a breve termine.

Questa strategia di “media del costo in dollari” è considerata una delle più sicure, in quanto aiuta gli investitori e i trader a essere meno connessi emotivamente ai loro investimenti. È molto più facile acquistare un po’ di qualcosa ogni settimana che un sacco di qualcosa in una singola transazione.

Diverse strategie di trading di criptovaluta

Leave a Reply

Your email address will not be published.