Da dove viene la criptovaluta?

È risaputo che la criptovaluta è un mezzo di scambio digitale decentralizzato che non è emesso da un governo o da una banca. La maggior parte delle persone probabilmente ha già familiarità con Bitcoin e potresti aver sentito parlare anche di Ethereum. Ma queste sono solo due delle oltre 5.000 criptovalute in lizza per essere la prossima grande novità.

Oltre Bitcoin: guardando alcuni gerghi finanziari cripto

Con così tanti là fuori, ti starai chiedendo da dove vengono tutti?

Nessuna banca e nessun governo significano nessuna stampa e nessun conio, ma non è necessario. Sebbene tu possa spenderlo come denaro normale, la criptovaluta nasce da un processo completamente diverso.

Scopri: cos’è Chainlink e perché è importante nel mondo delle criptovalute?
Tutta la criptovaluta è software

Molte criptovalute, come Bitcoin ed Ethereum, vengono “estratte”. Altri no. Più su quello in un momento.

Leggi di più: I millennial possiedono più criptovalute di qualsiasi altra generazione

Indipendentemente dal processo di creazione, tutta la criptovaluta è un software creato dal codice. Quel codice determina assolutamente ogni funzione associata alla criptovaluta, dal modo in cui i dati vengono archiviati e le transazioni vengono registrate alla distribuzione dei premi minerari e alla fornitura massima di token da produrre.

Nella quasi totalità dei casi il codice è pubblico e il software utilizzato per generare una determinata criptovaluta è decentralizzato, proprio come la criptovaluta stessa. Quel software pubblico e decentralizzato è ospitato su singoli computer in tutto il mondo anziché su un server centrale.
Algoritmi, crittografia e blockchain sono al centro di tutto

Quando le criptovalute sono progettate per essere utilizzate come denaro, le transazioni vengono archiviate su un tipo speciale di database sicuro chiamato blockchain, che funge da registro di tutte le transazioni codificate. Pensalo come un libretto degli assegni per la criptovaluta.

Da dove viene la criptovaluta?

Scopri: Crypto e NFT dovrebbero far parte del tuo piano pensionistico?

Una volta inserito nella blockchain, nessuno potrà mai modificare una voce nel database senza soddisfare determinate condizioni. Tutti gli interessati possono vedere il registro pubblico di tutte le transizioni.

La tecnologia Blockchain, quindi, consente alla criptovaluta di raggiungere le sue tre caratteristiche distintive più importanti:

Trasparenza
Decentramento
Immutabilità

La parte del codice che rappresenta ciò che gli utenti finali conoscono come “token” o “monete” è solo una stringa di numeri memorizzati su una blockchain. Le criptovalute sono generate da algoritmi e tali algoritmi si basano sulla crittografia, da cui il nome criptovaluta.
Le migliori offerte delle nostre migliori banche del 2021

La maggior parte delle criptovalute viene estratta

Nella maggior parte dei casi, gli algoritmi che alimentano la fabbrica di criptovalute sono scritti per assegnare token ai computer che aggiungono transazioni alla blockchain. Questo processo è noto come mining. I minatori utilizzano hardware speciale e il software pubblico e decentralizzato della criptovaluta per aggiungere transazioni alle blockchain.

In cambio della fornitura di quella manutenzione critica della blockchain, i minatori vengono pagati in nuovi token di criptovaluta. La maggior parte delle monete o dei token di criptovaluta viene creata in questo modo.

Tecnicamente, chiunque può essere un minatore, ma è uno sforzo in gran parte infruttuoso per la maggior parte. È complicato, competitivo, costoso se fallisci, il che è molto probabile, e divora un’enorme quantità di energia.

Ma alcuni non lo sono

Alcune criptovalute non sono mai state progettate per sostituire la valuta fiat come il dollaro. In altre parole, non è mai stato pensato per essere usato come denaro. Questo tipo di criptovaluta non estraibile e non spendibile viene solitamente generato per premiare i primi investitori in un nuovo lancio di criptovaluta, chiamato ICO (offerta iniziale di monete).

Da dove viene la criptovaluta?

Costruire ricchezza

L’economia e il tuo denaro: tutto ciò che devi sapere

In altri casi, una nuova criptovaluta può essere creata attraverso una deviazione in una blockchain chiamata hard fork. Gli hard fork si verificano quando i protocolli blockchain cambiano in modo così significativo che si forma un nuovo ramo unico sulla catena che è incompatibile con la vecchia catena. Bitcoin Cash, ad esempio, si è formato tramite un hard fork sulla blockchain originale di Bitcoin.
Prova del lavoro e prova della posta in gioco

La verifica è al centro della crittografia. A differenza della valuta fiat, il valore della criptovaluta non si basa sulla fiducia. Si basa su una delle due tecniche di verifica: proof of work e proof of stake.

Bitcoin Cash (BCH): le cose più importanti che devi sapere al riguardo

La maggior parte delle transazioni viene verificata tramite prova di lavoro. Gli algoritmi creano problemi matematici complessi che i minatori corrono a risolvere utilizzando hardware speciale. Risolvendo il puzzle, un minatore verifica un gruppo di transazioni chiamato blocco, che viene quindi aggiunto al registro blockchain più grande. Il minatore che lo fa per primo viene ricompensato con criptovaluta.

La prova di partecipazione è stata sviluppata per ridurre la quantità di potere necessaria per verificare le transazioni. Con questo metodo, qualcuno deve dimostrare di avere una skin nel gioco per controllare le transazioni e competere per i premi. Gli utenti devono “mettere in gioco” la propria criptovaluta esistente bloccandola in un caveau comune per poter verificare le transazioni. Più scommetti, più transazioni puoi verificare e più criptovaluta puoi guadagnare.

Da dove viene la criptovaluta?

Leave a Reply

Your email address will not be published.