3 criptovalute efficienti dal punto di vista energetico su cui investire invece di Bitcoin

In che modo la criptovaluta influisce sull’ambiente e alcune scelte sostenibili da fare invece

Il mining di criptovalute come Bitcoin ed Ethereum utilizza molta energia e contribuisce al cambiamento climatico. Qui ci sono invece opzioni di criptovaluta più ecologiche da considerare.

Se ritieni che tutto ciò che qualcuno sta facendo in questi giorni sia investire in criptovaluta, non sei lontano. Un sondaggio del gennaio 2021 del New York Investment Group ha rilevato che circa il 22% degli adulti in America ha investito in Bitcoin, ovvero più di 46 milioni di persone.

E non si tratta solo di investire; lo stesso sondaggio ha rilevato che l’83% degli intervistati sta cercando di includere Bitcoin nei propri piani finanziari futuri. Con le persone che usano la criptovaluta in vacanza e creano arte digitale e oggetti da collezione con NFT, le possibilità sembrano infinite. Ma con tutte le opportunità che queste alternative alla valuta digitale sembrano presentare, hanno effetti ambientali dannosi.

Di tutte le criptovalute, Bitcoin utilizza più energia. Secondo il Bitcoin Electricity Consumption Index dell’Università di Cambridge, il processo di mining utilizzato per creare bitcoin consuma circa 116 terawattora (TWh) di elettricità all’anno, quasi quanto l’intero paese dell’Argentina, e più di quello che i Paesi Bassi e le Filippine usano ogni anno . Bitcoin ha anche il 65% dei suoi minatori situati in Cina, dove la maggior parte dell’energia è generata dal carbone, che non è rinnovabile e dannoso per l’ambiente.

“La rete bitcoin genera anche 11,5 kilotoni di rifiuti elettronici all’anno”, afferma Patrick Moore, un creatore di contenuti di criptovaluta presso CryptoWhat. “In particolare, molti scettici e ambientalisti hanno sollevato preoccupazioni sul consumo di energia dell’estrazione di criptovalute, che può portare a un aumento delle emissioni di carbonio e al cambiamento climatico”.

È importante considerare la sostenibilità nelle tue finanze, sia che si tratti di scegliere una banca amica della terra in cui mettere i tuoi soldi, sia della criptovaluta in cui stai investendo. “Assicurati che i tuoi valori e i tuoi investimenti siano in linea tra loro”, afferma Greg McBride, capo analista finanziario di Bankrate. Ecco i modi in cui la criptovaluta sta influenzando l’ambiente e alcune opzioni sostenibili in cui puoi invece investire.

3 criptovalute efficienti dal punto di vista energetico su cui investire invece di Bitcoin

In che modo la criptovaluta utilizza l’energia?

Il processo attualmente utilizzato da Bitcoin per verificare le transazioni è noto come modello Proof of Work (POW). Questo protocollo di mining, che aiuta la tecnologia blockchain nelle criptovalute a verificare accuratamente ogni transazione, funziona su un’enorme rete elettrica che utilizza molta energia. Il modello POW utilizza ogni singolo minatore per ogni transazione sulla sua grande rete, mentre il modello Proof of Stake (POS) più efficiente dal punto di vista energetico seleziona un minatore casuale per ogni transazione.

“[Bitcoin] attualmente utilizza la maggior parte dell’energia di qualsiasi criptovaluta nell’ecosistema”, afferma Cody Ryan, fondatore e capo della ricerca presso la piattaforma di ricerca e istruzione sui criptoasset Clearblock. “La rete POW in realtà utilizza più energia a un ritmo crescente man mano che la rete cresce, e sappiamo tutti che Bitcoin è di gran lunga la rete più grande nei mercati delle criptovalute in questo momento.” Bitcoin utilizza 1.546 kWh (kilowattora) di energia per transazione, una carica Visa utilizza solo 0,003 kWh.

“La criptovaluta Proof of Work utilizza l’elettricità. Se quell’elettricità viene generata utilizzando metodi dannosi per l’ambiente come il carbone, allora avrebbe un impatto sull’ambiente”, afferma Zach Bruch, co-fondatore di RECUR, una società tecnologica NFT che ha deciso di passare completamente al carbonio. neutro. La società conia NFT utilizzando il modello Proof of Stake molto più ecologico, che non prevede commissioni per il gas. Se stai cercando di investire (o continuare a investire) in criptovaluta, ecco i concorrenti rispettosi dell’ambiente che dovresti considerare.

3 criptovalute efficienti dal punto di vista energetico su cui investire invece di Bitcoin

1 nano

Nano ha attualmente l’impronta energetica più piccola sul mercato, utilizzando solo 0,000112 kWh per transazione. In effetti, Nano non utilizza affatto il mining e utilizza invece processi che consumano pochissima energia e consentono transazioni istantanee e senza commissioni: per confrontare, Bitcoin può richiedere da 10 a 30 minuti per ogni transazione e costa $ 7 o più .

“Con una capitalizzazione di mercato inferiore a 1 miliardo di dollari, molti credono che possa acquisire una quota di mercato paragonabile ad altre monete di valuta incentrate sui pagamenti come Litecoin”, afferma Ryan. Inoltre, le transazioni istantanee di Nano lo rendono una criptovaluta ideale per acquistare e vendere su più mercati, il che potrebbe portare a maggiori profitti.

2 Cardano

Sebbene Cardano (ADA) utilizzi il mining, è il modello POS ecologico, che utilizza solo un minatore casuale per ogni transazione. ADA è stata creata dal co-fondatore di Ethereum (la seconda criptovaluta più grande dopo Bitcoin), e sebbene sia attualmente valutata a $ 55 miliardi rispetto ai $ 300 miliardi di ETH, molti credono che ADA abbia il potenziale di crescita per competere con ETH.

ETH 2.0 dovrebbe essere rilasciato entro la fine dell’anno con un aggiornamento più efficiente dal punto di vista energetico dal modello di mining POW allo staking.

3 Hedera Hashgraph

HBAR utilizza la stessa tecnologia no-mining di Nano, consentendo transazioni rapide con commissioni molto basse. La criptovaluta ad alta efficienza energetica è supportata da IBM, Google, Boeing e altri Fortune 500. Proprio il mese scorso, Hedera ha superato le transazioni di rete totali di Ethereum a 6,5 ​​milioni di transazioni al giorno, superando di gran lunga gli 1,2 milioni di Ethereum e i 300.000 di Bitcoin.

3 criptovalute efficienti dal punto di vista energetico su cui investire invece di Bitcoin

Leave a Reply

Your email address will not be published.